SEGUICI!

CERCA BIO


Seleziona la Regione
Tipo di attività
Prodotti
Certificazioni

Eventi BIO


Settembre 2018 Ottobre 2018 Novembre 2018
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

Accedi



Notizie Flash

La cipolla fa bene. Il consumo abituale dell'ortaggio riduce del 20 per cento il rischio di infarto. Uno studio italiano, pubblicato sull’European Journal of Nutrition, segnala infatti che chi assume una o più porzioni di cipolla alla settimana ha un rischio di infarto inferiore di circa il 20 per cento rispetto a chi non ne consuma mai.

Pubblicità

Link consigliati:
Newsfood!
Newsfood! L'informazione ecologica.
Rivieradelconero.it
Scegli una vacanza a contatto con la natura nel Parco del Conero.
Adnova.it!
Consulenti tecnologici per la tua attività in proprio
Slow food
Buono, pulito e giusto



Eventi Al Vinitaly 2013 AIAB presenta le migliori esperienze sul vino biologico italiano
Al Vinitaly 2013 AIAB presenta le migliori esperienze sul vino biologico italiano E-mail
Scritto da RdM   
Giovedì 04 Aprile 2013 09:36

AIAB e vino biologico al Vinitaly 2013Martedì 9 aprile alle 12.30 presso la Sala 1 dell'area MIPAAF presso Vinitaly AIAB ha organizzato un incontro tra alcune delle testimonianze di maggior pregio, provenienti da regioni in cui il vino biologico sta diventando un approccio non solo aziendale ma comprensoriale, condiviso tra viticoltori con chiari benefici per tutto il territorio.
Saranno presenti alcune delle migliori esperienze aziendali e territoriali con produttori provenienti dall'area con maggiore concentrazione di vigneti bio come regione Sicilia e Puglia ed i biodistretti del vino biologico toscano di recente costituzione.

Il vino biologico oggi è divenuto una realtà che finalmente premia l'impegno dei tanti vignaioli che negli anni hanno lavorato per dimostrare come il biologico sia un magnifico strumento per produrre qualità nel vino e nel territorio. Gli oltre 50.000ha di vigneto biologico italiano e le centinaia di cantine, oggi certificate, danno la misura, non solo di quanto sia possibile in termini tecnici, ma anche di quale sia l'interesse di un mercato esigente, interessato a capire e disposto a premiare le vere eccellenze.

“Discutere al Vinitaly potrà contribuire ad allargare le esperienze della viticoltura e dell'enologia biologica, nonché a consolidare l'identità di un settore in continua evoluzione e costante crescita – ha dichiarato Cristina Micheloni, vicepresidente AIAB – . L'incontro sarà anche occasione per identificare quali siano le esigenze del settore in termini normativi, promozionali e tecnici ed iniziare il percorso di revisione del Reg.CE 203/12, occasione che l'Italia deve utilizzare per qualificare ulteriormente il proprio vino biologico, assieme a quello degli altri Paesi europei”.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Aprile 2013 09:47
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Vacanze

Ecologia