SEGUICI!

CERCA BIO


Seleziona la Regione
Tipo di attività
Prodotti
Certificazioni

Eventi BIO


Novembre 2018 Dicembre 2018 Gennaio 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Accedi



Notizie Flash

In Italia, secondo l'Eurispes, i vegetariani sono oltre sei milioni (circa il 10 per cento della popolazione e l'Italia, secondo le stime dell'Unione vegetariana europea, è al primo posto, seguita dalla Germania con il 9 per cento. Link.

Pubblicità

Link consigliati:
Newsfood!
Newsfood! L'informazione ecologica.
Rivieradelconero.it
Scegli una vacanza a contatto con la natura nel Parco del Conero.
Adnova.it!
Consulenti tecnologici per la tua attività in proprio
Slow food
Buono, pulito e giusto



Frutta e verdura Biologica Perché ortaggi biologici
Perché ortaggi biologici E-mail
Scritto da RdM   

frutta e verdura biologicaLa freschezza deve essere il punto di forza della frutta e degli ortaggi. La freschezza però è un valore solo se frutta e verdura sono privi di residui di trattamenti, se sono stati prodotti secondo metodi naturali, senza forzature e secondo la stagionalità. Tutto questo porta a scegliere prodotti da agricoltura biologica. Recenti ricerche hanno dimostrato che i prodotti biologici sono migliori sotto vari punti di vista rispetto ad analoghi cibi convenzionali.

Confrontando prodotti coltivati in uguali condizioni fisico-chimiche di terreno i prodotti biologici hanno dimostrato avere un contenuto più elevato di anti-ossidanti, di vitamine, un minor quantitativo di acqua, un contenuto più elevato minerali e soprattutto la totale assenza di residui di fitofarmaci o di prodotti OGM. In sostanza frutta fresca e verdure crude da agricoltura biologica sono prodotti ancora vivi, con tutti i vantaggi nutrizionali di un prodotto dove le vitamine sono ancora presenti. Inoltre in un frutto da agricoltura biologica si può mangiare tutto, senza dover per precauzione levare la buccia, ricca di sostanze importanti per l’alimentazione.
Partendo da un buon prodotto biologico si possono poi avere anche prodotti trasformati e anche in questo caso se si rispettano i criteri della certificazione biologica si avranno maggiori garanzie per il consumatore. Infatti nei prodotti trasformati non biologici si possono usare più di 500 additivi, mentre per un trasformato certificato biologico questi si riducono a 30 e devono essere di origine naturale. Scegliendo quindi frutta o verdura locale certificata biologica si fa sicuramente la scelta migliore sotto diversi punti di vista, poi se questa scelta è accompagnata dalla conoscenza in prima persona dell’agricoltore e del luogo dove il prodotto viene coltivato a questi valori si unisce il piacere di scoprire incantevoli angoli della nostra terra.

 

 

Commenti 

 
#1 informazioni generalivinicola daggiano 2014-06-04 19:22
Salve vorrei sapere anche la parte burocratica.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Vacanze

Ecologia